GIARDINI ARIMEI

giardini-arimei-logo-bianco
line white

icon facebook

isola d’ischia

GIARDINI ARIMEI

Tenuta Giardini Arimei

L’isola d’Ischia è stata la prima colonia della Magna Grecia e la prima area mediterranea per la coltivazione e diffusione della Vitis vinifera (intorno al 500 a.C). Isola in cui sopravvive la dicotomia della viticoltura Etrusca e Greca, dove i confini cioè sono diventati contaminazioni millenarie e adattamento all’ambiente. Ischia è veramente unica con i tanti vulcani ancora  quiescenti che ne fanno il parco termale a cielo aperto più importante del nostro continente. Per questo, quella che facciamo a Giardini Arimei la chiamiamo viticoltura termale in onore alla caratteristica isolana. Se è vero che sull’Isola le terme sono un fenomeno naturale, le terrazze vitate con i loro muri a secco (le parracine) costituiscono l’elemento antropico più rappresentativo della capacità dell’uomo di fare agricoltura anche nelle zone “impossibili”.

All’isola ‘abbiamo chiesto’ di ospitarci in uno dei siti viticoli più evocativi, nella zona di Montecorvo, in una antica proprietà del 700 che già all’epoca vide l’insediamento di vignaioli dalla terra ferma. Un antico borgo tutto in pietra di tufo verde, con cantine scavate in grossi massi originati da antiche frane dell’Epomeo con una cappella votiva in cui si sono celebrati riti per la vendemmia e per San Vito, protettore del vignaiolo. A Giardini Arimei abbiamo ridato vita a più di 1000 metri lineari di parracine, come a ricalcare su una vecchia foto il paesaggio originario delle colline. Abbiamo pensato al vino non solo come semplice trasformazione dell’uva, ma, anche, come recupero storico di un’enologia che nei secoli ha reso famosa l’isola d’Ischia nel mondo, riadattando così gli antichi palmenti ritrovati e destinandoli alla vinificazione dei due vini che produciamo: Pietra Brox e Giardini Arimei.

Da sempre sull’Isola, e soprattutto nella sua zona Sud Ovest, si sono prodotti vini molto aromatici che restavano naturalmente amabili visto l’elevato grado zuccherino delle uve di partenza. I vignaioli usavano conservare fino a Natale alcune uve anche sulle piante e allora abbiamo pensato ad una versione di un vino con uve surmaturate in pianta ricorrendo ad una tecnica antica resa attuabile. Giardini Arimei è culla di tutto un conoscere che nel tempo si è stratificato e nel tempo rischiava di essere dimenticato: un’isola in cui ritrovarsi per pensare al futuro e per gettare idee  anche per le altre tenute dell’Arcipelago Muratori. Giardini Arimei è il nostro laboratorio a cielo aperto ma, soprattutto, il nostro “pensatoio”.

giardini arimei

I Palmenti

A Giardini Arimei abbiamo riportato in vita antichi palmenti, in cui fino a qualche decennio fa si vinificava ancora, nella più verace tradizione della Magna Grecia. Abbiamo voluto creare il legame fra il nuovo e l’antico, fra l’innovazione e la tradizione inserendoci consapevolmente in un territorio dagli equilibri ecologici e sociali molto delicati. Abbiamo cercato di essere rispettosi di un ambiente che richiede attenzione e rigore inserendo solo ed esclusivamente la tecnologia indispensabile.

A Ischia il vino da sempre è stato prodotto in maniera ossidativa nei palmenti e, anche per le uve bianche, in contatto con le bucce. Questa tecnica negli anni 70 e 80 è stata completamente abbandonata nel nome dei vini bianchi e fruttati. Per noi i palmenti sono stati il motivo per contaminare le nostre conoscenze enologiche: macerazione pellicolare anche durante la fermentazione alcolica e inertizzazione delle vasche vinarie  dei palmenti grazie ad accessori e tecniche moderne. I palmenti tornano, quindi, ad essere protagonisti attivi e non solo reperti archeologici da far vedere e raccontare. A Giardini Arimei i palmenti vivono di nuove enologie.

A Giardini Arimei il recupero ambientale si è tradotto nella ricostituzione di muri a secco con pietre di tufo verde, strutture tradizionali di contenimento delle terrazze chiamate dagli isolani “Parracine” e nel restauro conservativo della proprietà Milone, dove tra l’altro sono state riportate alla funzione iniziale la settecentesca cantina scavata nel tufo verde e gli antichi palmenti per la vinificazione.

isola d’ischia

I VIGNETI DELLA TENUTA

ISCHIA

giardini arimei

I NOSTRI VINI

giardini-arimei-ischia-vino-da-uve-surmature

GIARDINI ARIMEI
Vino da Uve Surmature

giardini-arimei-ischia-pietra-brox-91x300

PIETRA BROX ISCHIA
Ischia Bianco DOC

Acquista i nostri vini online!

giardini-arimei

VISITA I NOSTRI E-COMMERCE AFFILIATI CLICCANDO SUL BANNER

Giardini Arimei Ischia

The Estate of the wine produced with overripe grapes

from seven harvests and during three seasons

Giardini Arimei

ACCOGLIENZA IN CANTINA

orario

LA CANTINA E’ SEMPRE APERTA PREVIA PRENOTAZIONE

La Tenuta Giardini Arimei di proprietà della famiglia Muratori è un esempio di come si possa riportare a nuova vita un luogo oramai in abbandono. La particolarità di questo luogo sta infatti nella sua storia iniziata secoli fa, come testimonia la Cantina del 1700, una grotta scavata nel tufo verde e oggi tornata alla sua funzione. Per non dire della posizione panoramica che consente di ammirare tutta la baia Domizia fino al Golfo di Gaeta ed il promontorio del Circeo con davanti le isole di Ventotene e Ponza. A Giardini Arimei ci si sente immersi nella natura dell’Isola, verdeggiante e aspra a mano a mano che si sale verso le pendici del monte Epomeo. In questo ambiente che non ha riscontro sull’Isola è possibile vivere momenti di vacanza e di relax che possono rimanere nel ricordo indimenticabili, anche grazie alla cortesia e alla disponibilità delle persone preposte all’accoglienza.

VISITA GUIDATA


Visita in cantina seguita
dalla degustazione di 2 vini
MIN. 2 PERSONE
DURATA 40 MIN.


CONVEGNI/EVENTI

SPAZI ESTERNI

noleggio giornaliero degli spazi esterni
della Tenuta ad uso esclusivo
MAX 100 PERSONE

CONVEGNI/EVENTI

Sala Arimei

Noleggio sala
per eventi e convegni
POSTI A SEDERE 30